Inspiration

#Storytelling |Il potere delle storie e il caso Significant Objects

Marketing is no longer about the stuff that you make, but about the stories you tell. -Seth Godin

Una storia, tante storie

L’arte della narrazione è nata con l’uomo. Per Jerome Bruner, psicologo cognitivista statunitense, si tratta di uno dei meccanismi psicologici fondamentali per l’individuo e per i gruppi sociali. L’essere umano avrebbe una predisposizione a organizzare l’esperienza in forma narrativa. Secondo Bruner è uno degli strumenti più preziosi a livello sociale e culturale in quanto raccontare storie crea universi di senso condivisi grazie al forte coinvolgimento affettivo ed emotivo che generano.

Che cos’è lo storytelling?

Il termine storytelling, molto in voga negli ultimi anni, si riferisce alla creazione di racconti adottati nelle strategie di comunicazione in ambito politico, economico ed aziendale. David M. Boje parla di “Storytelling Organization” ovvero aziende nelle quali il racconto è considerato come fattore di cambiamento e come metodo per costruire identità d’impresa. Il racconto struttura la comunicazione rivolgendosi a tutti gli stakeholder. Una sorta di neocapitalismo narrativo dove alla Brand Image si sostituisce la Brand story.

Perché adottare strategie basate sui racconti

Fare storytelling d’impresa significa quindi raccontare marchi, brand, servizi e prodotti. È errato ricondurre il termine al “raccontare una storia” di un’impresa come sequenza cronologica di eventi ma è un approccio che genera una serie di attività, interne ed esterne, che vanno dal marketing strategico alla comunicazione integrata e istituzionale.

Adottare strategie basate sullo storytelling permette di:

  • essere compresi e riconosciuti
  • essere ricordati
  • tenere continuità della propria identità
  • espandere le relazioni
  • generare appartenenza
  • coinvolgere ed emozionare
  • creare valore economico, sociale e simbolico

Il caso Significant object

Rob Walker e Joshua Glenn in un esperimento hanno dimostrato come la narrazione può influenzare il valore di un determinato oggetto. I due antropologi hanno messo all’asta alcuni oggetti dal basso valore economico su Ebay ciascuno accompagnato da un racconto breve. Gli oggetti, acquistati in media per $1,25 a testa, sono stati venduti per un totale di $ 8,000.00. Per farvi un’idea sul sito Significant Object ci sono tutti gli oggetti e le relative storie.


ReferenceLa narrazione per Jerome Bruner e la psicologia // Storytelling Organizations di David Boje // Storytelling d’impresa: La guida definitiva, di Andrea Fontana

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...